Bilancio partecipato: idee, suggerimenti, proposte …continuamente aggiornate

Concretamente:

1)   Dal
PGT analizzare le carenze urbanizzative in particolar modo le  secondarie
per  vedere   se siamo “sotto” o quelle al “limite”.
Ammesso che ci siano i conteggi…

2) Individuare
gl’interventi primari/strutturali in specie quelli IDRAULICI zone a rischio.
Tutta la fognatura che arriva al Naviglio-spartiacque barriera, compie un cul
de sac e riconverge verso l’impianto di sollevamento di via Vinci / percorso di
sfogo impossibile tutto in pressione / In caso di forti piogge non è smaltita
direttamente con flusso naturale / Pensare a soluzioni radicali / Paratia di
troppo pieno in fondo alla via 4 Novembre per acque di superficie casi
eccezionali / L’immissione del collettore Villoresi – Naviglio crea un tappo-rigurgito
sul nostro corso d’acqua se piove tanto / Collegamento di troppo pieno fra
Naviglio e Cava Gaggiolo in caso di forti piogge – La cava farebbe da
golena-sfogo / Creazione di vasche volano riserva – raccolta acque in
prossimità del collettore Villoresi-Naviglio / Anche quest’acqua è bene comune
/ Utilizzo e recupero di acque di sfioro  che si riversano nel Naviglio zona
a sud via Buonarroti / Utilizzo acque Naviglio per bagnamenti  giardini e terreni
prossimi /  Ripristino rogge primarie Villoresi e Naviglio per
“fermare e utilizzare”  l’acqua sul nostro  territorio / Interventi
anticolabrodo / Ripristino argini erosi Naviglio zona Tintoretto forse
conseguenti alla cementificazione della sponda opposta a sud / Già osservazioni
PGT.

3) Per
le urbanizzazioni primarie introdurre la cultura della
programmazione/progettazione. Attuare progetto pilota su strada nuova / Separazione
rete acque fognarie-luride da acque di superficie-piovane riutilizzabili /
tombinatura. Risorsa e disponibilità preziosissima. La cultura del
“cunicolo” stradale per tutti i servizi / La contestualità attuativa dei
servizi / Esempio di oggi via Boccaccio: impianto inaffiamento senza contatore
/ Esempio via Falcone – Borsellino con impianto inaffiamento / Convogliamento
acque stradali in vasche di sfioro / No immissione diretta in falda – pm10 /
Decantazione / Riutilizzo / Fosso Villoresi semplice pompa no acqua di rete.

4) Totale
inversione dei valori degli investimenti nuovi / Prevalenza assoluta a tutte le
“manutenzioni” (giardini e spazi pubblici in genere) / Una città ben
mantenuta è una città nuova e rinnovata diversa dalla precedente – Arricchisce
tutti per usufruire di quello che c’è invece di fare cose nuove / Lavaggio
forzoso portici e androni / Inviti ai cittadini frontisti a bagnare le piante e
spazi pubblici – Tenerci alla cosa “pubblica” / Cosa possono fare le
Associazioni per le manutenzioni / Cosa possono fare i giovani architetti per
suggerire-concorso idee gratis.

5)  Cambio
totale del layout lastricato Centro Storico un pozzo di soldi senza fine di
finanze pubbliche per interventi di riparazione impossibili. Incominciare con
tratti ex novo  significativi / Il muratore che riparava il lastricato
(bergamasco) si lamentava con me: Spol mia fa inse / Spol mia spend i solcc a
ca la manera che”.

6) Cultura
dell’acqua bene comune anche a livello individuale / condominiale recuperandola
dal cielo… / studiare un sistema di raccolta semplice ed immediato deviando i
pluviali in contenitori /volano (sigillati per le zanzare…) che poi
rilasceranno l’acqua per caduta quando serve / Esempio il motocarro della C.
Verde con serbatoio / Il buon dio ce l’ha sempre data…

7) Dare
attuazione alle promesse/investimenti di cui al convegno del marzo scorso
“Azioni per una città sostenibile”/ Taluni esempi dovrebbero incrementare gli
obiettivi di Strasburgo.

8)
Attrezzature antincendio per protezione del “Fontanone”.

9)
Orti sociali / Sperimentazione sistemi di bagnamento alternativi.

10) 
Non è solo una questione di investimenti e spese da dirottare su questo o su
quello / Risparmiando è già un investimento / Il Bilancio Pertecipato passa
anche attraverso i risparmi e i recuperi senza spese / La prossima volta ci
devono essere TRE CAPITOLO per il Bilancio Partecipato: A) le
spese-investimenti / B) suggerimenti per risparmiare / C) suggerimenti per
introitare. Tutte questioni non meno importanti.

aggiornamento 24 mag 2011 / ore 16,00=

Bilancio partecipato: idee, suggerimenti, proposte …continuamente aggiornateultima modifica: 2011-05-24T15:55:05+02:00da psergioit
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Senza categoria. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento