Un pezzettino di dibattito sul Testamento Biologico…continua….

Su FBOOK Claudio Gargantini ha postato un suo parere riguardo il testamento biologico di questo tenore:

Il popolo della libertà pronto a votare una legge in queste ore che mina la libertà personale nel momento più importante della propria vita. Il tutto per far piacere alle gerarchie ecclesiastiche che continuano a dettare legge come se l’italia fosse una teocrazia.


Testamento.jpg

In risposta ho così commentato:

Ma questa Chiesa “teocratica e che detta legge” e che ci tiene ad essere “compiaciuta” dal politicuzzo di turno avrà/ fa / farà pur qualche cosa di buono o no? Si possono o meno condividere idee,opinioni o questioni ma dai tuoi discorsi sembra che tutto il male di questo mondo sia colpa della Chiesa… Oppure su questioni “etiche” deve star zitta anche quando tutti blaterano a proposito e a sproposito?Forse è meglio dire chiaramente che la Chiesa deve tacere con buona pace (?!) di tutti….

Claudio ha poi proseguito:

la chiesa può e deve parlare come fanno tutti (voltaire insegna) ma lo stile di questa gerarchia è ben lontana dall’accettare le regole della politica dove il punto di incontro non è e non può essere dio. inoltre anche sul piano religioso questa chiesa pecca di controsenso negando ciò che lo stesso cristo ha fatto per primo e giovanni paolo II per ultimo, ossia andare alla casa del padre in modo volontario e cosciente. uno stile quello della gerarchia che molti cristiani e tanti cattolici non apprezzanoper il modo dichiaratamente “invasivo” . le tante cose buone che la cheisa fa non giustificano quelle dannose e “dannate”- quindi ben venuto il parere di tutti , anche di satana, se può servire alla discussione ma attenzioneche il denominatore comune in politica è la persona con i suoi diritti di cittadinanza e non dio con i suoi dettami.certo concordo con te che in italia ci sono un sacco di politici compiacenti e infedeli. un ossimoro che si spiega solo con la sete del potere e la gestione delle anime con relative persone din contorno.

Sergio:

Mi pare che ti stai un po’ allargando…se pensi alla partenza (Testamento biologico) con la mia semplicissima constatazione sul tuo unilaterale pensiero. Ho già avuto modo di esprimerti “ammirazione” per le tue “sicurezze” che hai su (quasi) tutte le cose della Chiesa nella quale tu stesso però non credi. Ho atteso invano, allora, una tua risposta.
Sui temi “etico-religiosi” io non ho le tue “certezze” per cui accetto volentieri, senza paraocchi, il parere della Chiesa nella quale, invece e nonostante tutte le debolezze umane unite alle mie, io credo.
La politica centra poco o nulla in questa affermazione. Così come credo (o cerco di credere) che in “tutto” (politica compresa) il punto d’incontro sia maiuscolo: Dio.
Io non mi sono posto di paragonere buoni e cattivi, gerarchia e uomini, satana e Dio, potere e anime. Come è per me inacettabile cioò che tu fai apparire come contraddittorio il duo Cristo + Woijtila e la Gerarchia come fai tu adesso. Ho solo inteso e marcato (ma le parole non bastano e non sono all’altezza di andare molto oltre…) la tua posizione unilaterale contro la Chiesa su quasi ogni cosa leggendoti anche su altri post. Con questo ritengo l’argomento chiuso per chiare ragioni.

Il 29 aprile la discussione è continuata:

Sergio.

Mi ero promesso di chiudere la questione ma davanti alla tua:

“Speriamo davvero di sbagliarci, ma quella di ieri ci è sembrata una cambiale frettolosamente pagata ad una gerarchia ecclesiastica che ha tante ed immense responsabilità nel degrado de…lla vita politica ed etica della nazione.”

penso che di questo passo la Chiesa, unico “Ente” al mondo che sistematicamente CHIEDE PERDONO PER IL PASSATO E PER I PECCATI DELLA GERACHIA E DEI SUOI UOMINI dovrà rispondere di GENOCIDI, GULAG,F OIBE,CAMPI DI STERMINIO, MAFIA ….. e così sia.

Claudio

e si qualche colpa la gerarchia ce l’ha a partire dall’aver coperto i pedofili. e quello contro l’infanzia è a mio parere uno dei più gravi crimini contro l’umanità. un conto è il perdono umano e divino, un conto è la giustizia a cui devono sottoporti coloro che si sono macchiati di questi orrendi crimini. e in questo caso la gerarchia non solo ha coperto ma ha reiterato il reato spostando il prete da una parrocchia a un’altra dove lo stesso ha potuto riabusare di bambini. su questa cosa mi spiace caro sergio ma ci sono colpe che gridano vendetta al cospetto di dio. io conosco il retro pensiero di questa copertura ma ciò non deve e non può giustificare l’enorme colpa commessa a cui occorre assicurare alla giustizia i colpevoli.

Sergio

Il mio “ribattino” di cui mi pento, visto l’esito e il calcio di “rigore” da te tirato “allargandoti” anche se non concesso dall’arbitro, era chiaramente riferito all’argomento in discussione “testamento biologico …degrado della vita politica… ecc ecc.” o mi sbaglio?

aggiornamento …

Claudio

sergio io ho solo seguito il tuo allargamento sui peccati per “genocidio” e via dicendo per dire che un conto è il cristianesimo un conto è l’esercizio di un potere con tutte le contraddizioni che ne possono seguire. ma ribadisco , su questa terra è nei tribunali che si deve rispondere dei reati ed è in parlamento che si fanno le leggi per tutti i cittadini credenti e non.

Sergio

Se seguivi davvero i miei ragionamenti avresti potuto/dovuto rispondere a numerosi interrogativi rimasti tali sulla questione nodale iniziale compreso il dio (minuscolo) che non centra nulla. Per carità è un tuo diritto non rispondere sia chiaro. Poi, visto che conosci la “chiesa” (in cui però non credi) dovresti almeno ricordarti le parole del Papa a proposito delle nefandezze compiute e quelle del vangelo a proposito della “macina”. Non ti bastano? Non ho mai sostenuto tesi contro la giustizia umana di chi ha fatto e di chi ha coperto, almeno quello concedimelo. La differenza sostanziale fra il tuo pensiero e il mio è che tu parli sempre di “potere” della chiesa, io invece, nonostante tutto, di “servizio-amore”. Quanto e a proposito di “genocidio” e via dicendo l’ho citato solo dopo aver detto “di questo passo”: quindi nessun mio allargamento. Da buon ultimo, ma ti prego di prendere il mio ragionamento strettamente personale e con le molle visto il riferimento sul “testamento” col quale hai perfino tirato dentro Gesù Cristo (!) ti ricordo le sue ultime parole quasi di rabbia e di lamento… perché andava a morire NON FACENDO LA SUA VOLONTA’ MA QUELLA DEL PADRE. Da parte mia non ci sarà alcuna ulteriore replica. Ciao.

 

Claudio.

Sergio io mi limito a dire a cosa credo io e non interpreto quello a cui credono gli altri. infatti io ho parlato chiaramente di gerarchia ecclesiastica e non di chiesa in senso lato. per il papa attendo le sue denunce dei numerosi preti pedofili di cui è venuto a conoscenza da quando era prefetto del santo uffizio. ma purtroppo c’è chi si crede superiore alla giustizia umana. per quanto riguarda dio o Dio, continui a confondere il fatto che in politica dio è dio in minuscolo, in quanto non può essere riconosciuto come Dio perchè il denominatore comune della polis non è la fede ma la persona che può riconoscere dio come esperienza di alcune persone ma non come punto di riferimento dell’intera città. altrimenti saremmo già nel regno dei cieli.

Un pezzettino di dibattito sul Testamento Biologico…continua….ultima modifica: 2011-04-30T08:52:37+02:00da psergioit
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in Opinioni e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento