Cernusco sul Naviglio: alla ricerca del PGT perduto…2° parte

Forse impietosito dal mio appello tipo <<CHI L’HA VISTO?>> sul PGT PERDUTO, il Consigliere Comunale Ermes Severgnini (che ringrazio) mi fa partecipe dell’interrogazione da lui presentata il 1 marzo 2011:

=============

SEVERGNINI

Sullo stato della procedura di pubblicazione del PGT.

“La legge regionale 12 del 2005, legge per il governo del territorio, all’articolo 13 prevede che gli atti di PGT acquistino efficacia con la pubblicazione dell’avviso della loro approvazione definitiva sul bollettino ufficiale della regione, da effettuarsi a cura del Comune e subordinato all’invio alla Regione e alla Provincia degli atti del PGT in forma digitale.

Stante l’approvazione del PGT, avvenuta in data 29 ottobre 2010, le chiedo cortesemente di informare questo Consiglio circa lo stato della procedura di pubblicazione”. Grazie.


SINDACO

Pubblicazione del PGT.

La pubblicazione è in corso e dipende dalla Regione. La Regione, attraverso un dispositivo elettronico, ha finora chiesto, con tre o quattro richieste successive, la correzione di alcune linee che riteneva non fossero precise.

Non stiamo parlando di contenuti, non stiamo parlando del merito, eccetera, ma semplicemente della parte cartografica.

Mi viene spiegato dagli uffici, proprio in questi giorni ne ho chiesto conto, che la procedura elettronica non consente di interloquire con un referente specifico, ma man mano che il programma acquisisce la cartografia, segnala gli eventuali errori.

E non lo fa in blocco, “ci sono tutte queste cose da sistemare”, lo fa progressivamente.

L’ultimo invio di risposta alla segnalazione pervenuta alla Regione è stata fatta giovedì scorso.

Per quanto ci riguarda, la cosa poteva essere già bella che chiusa, però questa è la procedura e questi sono i tempi che la Regione ha.

So che non siamo soli in questa attesa, ma quei pochi comuni che come noi hanno già approvato in via definitiva il PGT, in diversi sono in attesa che termini questo iter elettronico che consentirà la pubblicazione sul BURL.


ASSESSORE MARCHETTI

Volevo aggiungere una cosa a quello che ha detto correttamente il Sindaco.

Cioè, abbiamo visto che anche altri comuni hanno avuto dei tempi lunghissimi in Regione.

Nova ad esempio, ci ha messo sei mesi, finché il Sindaco e i dirigenti sono andati a picchiare i piedi in Regione.

Forse qualcuno fa il cialtrone, ma questo è.

Per cui l’obiettivo è quello adesso di formalizzare una richiesta a firma del Sindaco e del dirigente all’Assessore e al funzionario regionale, chiedendo una conferenza di servizi per capire in maniera definitiva quali sono le cose ancora da sistemare e non continuare questo gioco a rimpiattino di cui non si riesce a vedere la fine, perché basta che c’è qualcosa che non va e ti mandano la e-mail, questa correzione da fare per via informatica.

Passano 15 giorni, poi dopo tu gli rispondi, altri 15 giorni, e si va avanti così.

E’ chiaro che non è più accettabile una situazione del genere, anche perché ormai sono tre mesi che giochiamo a questo rimpiattino.

È arrivato il momento di dire basta e parlare con i funzionari e con l’Assessore.

Altri comuni sono così in questa situazione.

Alcuni comuni qua della zona addirittura non hanno ancora iniziato il giochetto del ping-pong.

Per cui, vediamo di accelerare, perché è evidente che senza la pubblicazione sul BURL si resta lì.

Poi noi l’abbiamo messo sull’Albo Pretorio e i termini sono già scaduti anche per le osservazioni, ma è chiaro che non diventa efficace fintanto che non c’è questa pubblicazione.

Siccome è interesse un po’ di tutti, vediamo di dare questa impennata, questa accelerata.

=======================

Non conoscevo l’interrogazione e quindi nemmeno le risposte del Sindaco e Assessore. Col mio post-denuncia ho avuto la fortuna di azzeccare che QUALCHE COSA NON QUADRA.

Mi sembrano cose GRAVI e INACETTABILI da qualunque parte si guardino, in specie il quadro delle “accuse” di Marchetti.

Così com’è INACETTABILE che nonostante tutti i potenti mezzi a disposizione: PERIODICO MENSILE, SITO, BLOG, CIP-CIP, FBOOK E CHI PIU’ NE HA NE METTA, NESSUNA INFORMAZIONE PRECISA E PUNTUALE PER L’IMPORTANZA DELL’OGGETTO E’ MAI STATA DATA ALLA CITTADINANZA.

DA MEDITARE.

Cernusco sul Naviglio: alla ricerca del PGT perduto…2° parteultima modifica: 2011-03-31T19:45:07+02:00da psergioit
Reposta per primo quest’articolo
Questa voce è stata pubblicata in PoliticaCernuschese. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento